VILLAGGIO CRESPI E BERGAMO, CITTA’ ALTA

19 maggio 2019

costo a persona 80 euro

cosa-vedere-in-citta-alta-in-un-giornola-mappa-smart-per-il-tour-perfetto_4e9730ac-8a39-11e6-a688-5603d5f04f2c_998_397_big_story_detail

Partenza in mattinata dalla località prescelta alla volta di Crespi d’Adda. Incontro con le guide e visita della città. Crespi è il nome della famiglia di industriali cotonieri lombardi che a fine Ottocento realizzò un moderno “villaggio ideale del lavoro” accanto al proprio opificio tessile, lungo la riva bergamasca del fiume Adda. Il villaggio crespi d’Adda è una vera e propria cittadina completa costruita dal nulla dal padrone della fabbrica per i suoi dipendenti e ele loro famiglie. Ai lavoratori venivano messi a disposizione una casa con orto e giardino e tutti i servizi necessari. In questo piccolo mondo perfetto il padrone “regnava” dal suo castello e provvedeva come un padre a tutti i bisogni dei dipendenti: dentro e fuori la fabbrica e “dalla culla alla tomba”, anticipando le tutele dello Stato stesso. Nel villaggio potevano abitare solo coloro che lavoravano nell’opificio, e la vita di tutti i singoli e della comunità intera “ruotava attorno alla fabbrica stessa” ai suoi ritmi e alle sue esigenza. L’UNESCO ha accolto Crespi D’Adda nella lista del patrimonio mondiale protetto in quanto “esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio trasferimento a Bergamo città alta. In Città Alta, passeggiando per le strette vie medievali, incontriamo le testimonianze  degli uomini del passato che vi hanno vissuto. In Piazza vecchia vediamo il Palazzo della Ragione, antica sede del comune; di fronte il bianco Palazzo novo, oggi sede della biblioteca civica. In mezzo alla piazza troviamo la Fontana Contarini. Accanto alla “Domus Suardorum”, residenza dei podestà veneti, svettala torre civica “Campanone”. In Piazza Maria Maggiore e il Duomo. E’ nella basilica di S.Maria Maggiore che scopriamo le “tarise”, opera di lorenzo Lotto, considerato un genio inquieto, uno degli artisti più enigmatici e affascinanti del Cinquecento. Tempo a disposizione per perdersi nelle locande del gusto, nelle botteghe dell’artigianato artistico o semplicemente nelle vie di Città Alta che si presentano strette,sinuose, dense di chiaroscuri. Nel tardo pomeriggio partenza per il viaggio di ritorno con arrivo in tarda serata nella città di partenza.

LA QUOTA COMPRENDE: la visita guidata al Villaggio Crespi (3 ore), pranzo tipico in ristorante, bevande incluse (1/4 vino+1/2 minerale a persona), visita guidata mezza giornata di Bergamo Città Alta, assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE: ingressi di ogni tipo, tutto quanto non menzionato ne “la quota comprende”