NAPOLI INSOLITA

14-18 Ottobre 2022

COSTO A PERSONA  1250 EURO

 

1° giorno 14 Ottobre : MILANO – NAPOLI – BORGO DEL PETRAIO – PALAZZO ZEVALLOS

Partenza in treno da  Milano e viaggio alla volta di Napoli. Arrivo a Napoli, incontro con bus riservato e trasferimento al Vomero. Pranzo in ristorante al Vomero. Nel pomeriggio visita guidata al Borgo del Petraio. Partendo dalla collina del Vomero si andrà alla scoperta dell’invisibile borgo del Petraio, fatto di  panorami bellissimi, balconi fioriti, vigneti, agrumeti e grandi orti nascosti, “sagliute” e famose dimore. Si dice che il nome Petraio non indicasse una cava di pietre, bensì un luogo dove le piogge alluvionali incanalavano ciottoli e pietrame: il percorso è, infatti, di un vecchio torrente, reso via di collegamento tra le zone dei Quartieri Spagnoli e del borgo di Chiaia, e quelle dei villaggi e delle ville patrizie del Vomero. Successivamente visita agli animati Quartieri Spagnoli che costituiscono una zona commerciale fiancheggiata da via Toledo, una strada parzialmente pedonale ricca di negozi di moda tradizionali e di stilisti. Visita la Palazzo Zevallos-Stigliano. Al termine trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

 

2° giorno 15 Ottobre : REGGIA QUISISANA – VILLA SAN MARCO – SORRENTO

Prima colazione in hotel. In mattinata visita guidata alla Reggia Quisisana , a Castellammare di Stabia, fu costruita nel XIII secolo dai sovrani angioini come luogo di villeggiatura e di cura, ma fu solo con gli interventi condotti da Carlo III di Borbone tra il 1765 e il 1790 che il palazzo assunse l’aspetto attuale. Il complesso, che rispecchiava l’idea del  “palazzo di caccia e villeggiatura”, ha una struttura ad elle così da godere da un lato di una splendida vista sul golfo e dall’altro di essere meglio collegato a Castellammare. Successivamente visita a Villa San Marco, una villa romana a carattere residenziale situata sul ciglio della collina, in splendida posizione panoramica.  Esplorata in epoca borbonica, tra il 1749 e il 1754, è stata riscavata sistematicamente tra il 1950 e il 1962. Pranzo a Sorrento. Nel pomeriggio visita  nel dedalo di vicoli storici del centro  che seguono la caratteristica pianta greca di cardini e decumani. In serata rientro in hotel per la cena e pernottamento.

 

3° giorno 16 Ottobre : COMPLESSO MONUMENTALE DONNAREGINA- CHIESA DELL’ ANNUNZIATA E RUOTA DEGLI ESPOSTI – COMPLESSO DI SAN LORENZO MAGGIORE

Prima colazione in hotel. In mattinata visita al Complesso Monumentale Donnaregina, sede del Museo Diocesano di Napoli. E’ costituito da Santa Maria Donnaregina Nuova e Santa Maria Donnaregina Vecchia con un percorso dal Gotico al Barocco di circa 5000 mq. Proseguimento con la visita della ruota degli Esposti nel Complesso Monumentale della Real Casa Santa della SS Annunziata. La Real Casa Santa dell’Annunziata di Napoli è stata un’antica istituzione finalizzata all’accoglienza e all’assistenza dei neonati abbandonati. Fu fondata nel lontano 1304 per iniziativa di due nobili napoletani, i fratelli Nicolò e Jacopo Scondito che, nel 1343, ottennero anche l’aiuto della moglie del Re Roberto d’Angiò, la regina Sancia di Majorca. Nei secoli l’istituzione continuò il suo apprezzabile lavoro e fu ampliata nel 1433 per volontà della regina Giovanna II raccogliendo cospicue donazioni dai nobili del regno.  Nel 1577 la Real Casa Santa dell’Annunziata riuscì anche a dare vita ad una banca, il Banco dell’Ave Gratia Plena che, tra alterne e complesse vicende fu tra quelli che portarono alla nascita del Banco di Napoli. La casa dell’Annunziata accoglieva tutti i bambini orfani e quelli che per varie ragioni erano abbandonati dalle loro madri che spesso non avevano modo di crescerli o perché figli illegittimi. I neonati venivano lasciati quasi sempre di notte ed in maniera anonima tramite la famosa ruota degli esposti. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita al Complesso di San Lorenzo Maggio. Visitare il Complesso di San Lorenzo Maggiore è come percorrere un viaggio a ritroso nel tempo dal V secolo a.C. fino alla fine del XVIII secolo d.C. Il Complesso costituisce infatti una testimonianza storica stratificata, perfettamente conservata, di come Napoli si sia evoluta nel tempo. In serata rientro in hotel per la cena e pernottamento.

 

4° giorno 17 Ottobre : PROCIDA

Prima colazione.  In mattinata visita guidata di Procida.  L’isola di Procida è la più piccola dell’arcipelago campano, e presenta una bellezza senza eguali. Già all’arrivo nel porto di Marina Grande si resta senza fiato di fronte alle fila di case colorate che si presentano alla vista: un’esplosione di rosa, giallo, azzurro, rosso, bianco ed arancione. A questo spettacolo si aggiungono le numerose barche dei pescatori, l’isolotto verdeggiante di Vivara e l’azzurro del Golfo di Napoli.  Pranzo in ristorante in corso di escursione. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

 

5° giorno 18 Ottobre : VILLA PIGNATELLI – POSILLIPO

Prima colazione. In mattinata visita a villa Pignatelli, una villa monumentale di Napoli ubicata lungo la Riviera di Chiaia. La struttura, con annesso parco, rappresenta uno dei più significativi esempi di architettura neoclassica della città. Al suo interno hanno sede il Museo Principe Diego Aragona Pignatelli Cortés e il Museo delle carrozze. Successivamente giro panoramico su Posillipo e pranzo in ristorante. Trasferimento in stazione e partenza con treno per Milano.

 

 

LA QUOTA COMPRENDE:

viaggio in treno Milano/Napoli/Milano

Viaggi in bus granturismo con posti preassegnati

sistemazione in hotel

pensione completa con bevande incluse

Accompagnatore per tutta la durata del viaggio

Visite guidate come da programma

Radioguide personali per tutto il viaggio

Tassa di soggiorno ove prevista

assicurazione medico bagaglio : inclusa nel prezzo e comprende protezioni specifiche per i rischi pandemici, come assistenza e spese mediche

LA QUOTA NON COMPRENDE:

supplemento camera singola 300 euro – assicurazione annullamento 50 euro