Il “Grand Voyage” di MSC Splendida per motivi di sicurezza partira’ da Singapore invece che da Shanghai

In seguito al diffondersi del coronavirus sul territorio cinese, MSC Splendida per ragioni di sicurezza ha cancellato le 3 mini crociere da Shanghai e salperà il 14 febbraio da Singapore alla volta di Dubai, con un itinerario che comprende 27 notti.

Gianni Onorato, Chief Executive Officer di MSC Cruises, ha dichiarato: ”La decisione di spostare la partenza della nave da Shanghai a Singapore è stata presa nell’interesse dei nostri passeggeri e dell’equipaggio, per salvaguardare la loro sicurezza e il loro benessere. Allo stesso modo, abbiamo deciso di cancellare le nostre prossime tre crociere della nave in Cina”.
“Molte grandi compagnie aeree hanno cancellato o ridotto la frequenza dei voli verso la Cina e il ‘Grand Voyage’, una tradizione marittima che prevede lo spostamento di una nave da una parte all’altra del mondo per una nuova stagione crocieristica, è stato interamente prenotato da ospiti che arrivano dall’estero per vivere l’esperienza di un itinerario unico”.
“Alla luce del fatto che Singapore è diventato un nuovo porto d’imbarco, abbiamo dovuto cancellare gli scali a Naha, Giappone e Hong Kong. Questo cambio ha, tuttavia, permesso all’itinerario del ‘Grand Voyage’ di arricchirsi con quattro nuovi porti: Langkawi, Penang e Kuala Lumpur in Malesia, oltre a Ho Chi Minh City in Vietnam per creare una nuova e memorabile crociera, unica nel suo genere”.

Per coloro che hanno effettuato la prenotazione di un volo per Shanghai attraverso MSC Crociere, saranno automaticamente inseriti in un volo per Singapore. Coloro che non hanno prenotato tramite MSC Crociere, dovranno rivolgersi alla propria compagnia aerea o all’agenzia di viaggio per richiedere il rimborso ed effettuare la prenotazione per Singapore.
Gli ospiti di MSC Splendida potranno imbarcarsi a Singapore a partire dalle ore 18.00 del 13 febbraio e si salperà per il “Grand Voyage” venerdì 14 febbraio alle ore 23.00 (ora locale).
Le escursioni che erano state previste per Naha, Giappone e Hong Kong sono state pertanto annullate e saranno interamente rimborsate.