Nasce a Genova la Casa Rifugio Elisa per le donne vittime di violenza

L’apertura della Casa Rifugio Elisa, inaugurata a Genova il 26 novembre, conferma il grande impegno del Centro Antiviolenza Mascherona per la tutela di tutte le donne che vivono e subiscono quotidianamente situazioni di umilianti violenze fisiche e psicologiche.
La Casa Rifugio Elisa, progettata e realizzata dalla cooperativa “Il Cerchio delle relazioni”con il sostegno della Regione Liguria e di Costa Crociere Foundation, mette a disposizione delle donne maltrattate quattro posti letto che vanno ad aggiungersi ai 25 posti disponibili in quattro strutture diffuse su provincia.
Durante la cerimonia di inaugurazione della Casa Rifugio sono state distribuite le prime copie dell’agenda “Dodici mesi contro la Violenza”compilate con il contributo di Coop Liguria.L’iniziativa ha anche la finalità di far conoscere i vari passaggi della Convenzione di Istambul, il primo strumento internazionale in grado di fornire un quadro normativo completo che tuteli ogni forma di violenza sulle donne.
Il Centro Antiviolenza Mascherona , gestito dalla cooperativa il “Cerchio delle relazioni” offre a tutte le donne che vivono esperienze di violenza, la possibilità di intraprendere un nuovo progetto di vita, infatti viene offerto loro uno spazio di ascolto, sostegno e condivisione e con l’ausilio di operatori qualificati, educatrici, pedagoghe, psicologhe, avvocati possono ritrovare se stesse e la voglia di rinascita.

I servizi offerti alle donne che si affidano al Centro sono gratuiti e assicurati anche ai figli, indipendentemente dalla loro nazionalità, etnia, religione, lingua ,cultura e situazione economica.
Attualmente nei primi 10 mesi del 2019 sono 434 le donne che si sono affidate al Centro Antiviolenza, registrando un aumento rispetto all’anno precedente, e circa l’82% di coloro che hanno contattato il Centro telefonicamente ha deciso di iniziare e portare a compimento il percorso dii fuoriuscita dalla loro triste realtà.